Manifesto Datrix: Comportamenti e Regole

We accelerate
Human Intelligence
for Business Growth

#marketing #sales #investments

Comportamenti e Regole

I comportamenti generano le regole.

Cosa posso fare con le mie capacità per migliorare la situazione?

Qual è la narrativa sottostante al modello organizzativo?

Quali sono i comportamenti funzionali al nuovo modello organizzativo?

Comportamenti e Regole

Positività

Sottolineare gli aspetti positivi e i successi dell’organizzazione e
trovare le opportunità di miglioramento anche negli insuccessi.

Positività

Sottolineare gli aspetti positivi e i successi dell’organizzazione e trovare le opportunità di miglioramento anche negli insuccessi.

Regole

  1. Saper valorizzare le caratteristiche personali e le abilità di ognuno (piuttosto che criticare ciò che non sa fare, mi concentro su ciò che sa fare meglio).
  2. Osservare in prima battuta la parte buona del lavoro del team e/o delle persone, senza sottostimare il problema da risolvere.
  3. Sorridere e scherzare in azienda, anche utilizzando l’autoironia.

Apertura al cambiamento

Essere aperti ed adattarsi ai cambiamenti. Generare nuove idee per migliorare approcci esistenti e creare nuove opportunità. Anticipare le situazioni, piuttosto che attendere la loro evoluzione, proponendo soluzioni/idee innovative.

Regole

  1. Non avere preconcetti di fronte al cambiamento (no dogmatismi).
  2. Argomentare la volontà di cambiamento con dati ed informazioni strutturate, senza mai perdere la visione d’insieme e le ricadute delle scelte nel medio termine, anticipando proattivamente le potenziali criticità.
  3. Dimostrare costantemente curiosità, entusiasmo e disponibilità a sviluppare nuove abilità e conoscenze.

Condivisione

Creazione e partecipazione a reti formali ed informali che consentano la condivisione delle esperienze, conoscenze ed attività, in modo da favorire il raggiungimento degli obiettivi organizzativi.

Regole

  1. Fare in modo di includere gli stakeholders (interni ed esterni) funzionali al raggiungimento degli obiettivi, ascoltando tutti in modo attivo.
  2. Fornire in maniera strutturata e organizzata tutta la documentazione pertinente, partecipando attivamente allo scambio di informazioni con i responsabili.
  3. Evidenziare risultati positivi e negativi e/o limiti affrontati.

Focus sulle attività

Avere “metodo e ritmo” nelle attività concentrando l’attenzione sui progetti, monitorandone i progressi per garantire il raggiungimento degli obiettivi nei tempi definiti.

Regole

  1. Portare a termine i progetti evidenziando le criticità ed i problemi insieme a possibili soluzioni.
  2. Avere chiari gli obiettivi e le priorità aziendali e gestire in modo equilibrato i carichi di lavoro, distribuendo i compiti e le attività per massimizzare l’efficacia del team e/o di ogni collaboratore.
  3. Rilasciare il proprio contributo nella qualità e tempistica attesa dal gruppo, facendo “push-back” quando necessario.

Lavoro di gruppo

Cooperare con gli altri valorizzando le persone con le loro competenze, abilità ed esperienze all’interno di team cross funzionali.

Regole

  1. Accettare il confronto e rispettare il lavoro degli altri.
  2. Essere il punto di riferimento per i propri colleghi e/o collaboratori per coordinare e raggiungere gli obiettivi attraverso il gruppo.
  3. Avere chiari ruoli e responsabilità all’interno del gruppo.

Focalizzazione sul mercato

Svolgere la propria attività confrontandosi con la concorrenza, con i propri clienti e con tutti gli stakeholder in modo propositivo.

Regole

  1. Possedere una visione allargata del mercato/categoria, mantenendosi costantemente aggiornati su tecnologia e normative.
  2. Accettare il cambiamento all’interno di un progetto quando le condizioni di mercato lo richiedono (es. fatti una domanda).
  3. Accompagnare presentazioni di prodotto o soluzioni a casi d’uso (anche immaginando il caso d’uso) e coinvolgere quanti più clienti possibili mirando alla valorizzazione della user experience.

Senso di responsabilità

Garantire il raggiungimento degli obiettivi ed assumersi l’ownership delle conseguenze nei confronti dei clienti e del proprio gruppo di lavoro.

Regole

  1. Rispettare tempi, persone, ruoli e modalità organizzative.
  2. Portare a termine le attività nel rispetto della ownership e delle responsabilità definite, rendendole misurabili e accettando feedback per migliorare le proprie performance.
  3. Chiedere e/o dare supporto evitando di delegare e/o sollevare gli altri dalle proprie responsabilità, scalando se necessario.

Trasparenza e confronto

Esprimere sempre - in modo rispettoso ed educato - la propria posizione ed eventualmente il proprio dissenso in maniera argomentata.

Regole

  1. ll confronto deve essere focalizzato sui contenuti e le idee e non sulle relazioni personali (indipendentemente dal grado gerarchico) e gestito in modo rispettoso della controparte.
  2. Essere solidali nell’implementazione delle azioni decise dall’organizzazione, limitando il dissenso alla fase di discussione ed analisi del problema.
  3. Basare la propria opinione su fatti/argomenti/esperienze precedenti.